Editoria

 

VOCI DELLA TRADIZIONE

PUBBLICAZIONE DEL CORO SASS MAOR NEL suo 25° ANNIVERSARIO DELLA FONDAZIONE (1999)


Voci della tradizione

 

Nell'era della globalizzazione e della veloce espansione dell'informatica,  l'uomo avverte sempre più il bisogno di ritrovare, conoscere e difendere le proprie radici e sviluppare il senso di appartenenza ad una terra, con i propri usi, costumi, storia e tradizioni. Lo spirito di fondo-che anima le nostre attività deve essere quello di creare ponti, cogliendo dal passato gli elementi che uniscono per guardare in termini decisi a ciò  che cresce al di sopra dei confini delle nazioni. In questo contesto il Coro Sass Maor ha avuto un ruolo importante per la realtà di Primiero, poiché, rivolgendo la Sua attenzione verso i segni del passato, ha recuperato i valori semplici e genuini che hanno caratterizzato la vita della Valle e che ancora oggi possono e devono costituire un elemento fondamentale per la crescita e lo sviluppo della cultura e della storia locale, per favorire il superamento delle barriere che ci dividono.

Avendo fatto parte, per un certo periodo, di questa compagine, che festeggia quest'anno i venticinque anni di attività, ho apprezzato ancor più l'idea di' questa pubblicazione. Con soddisfazione vedo concretizzarsi un lavoro, che va ben oltre l'aspetto celebrativo. Dopo l'incisione dei due dischi La mè Val e Nò sta desmentegàr, questa raccolta rappresenta un grande momento di crescita, poiché mette a disposizione di addetti ai lavori e non un patrimonio inestimabile, costituito da una consistente serie di elaborazioni ed armonizzazioni di canti popolari primierotti, che da un lato esaltano la bellezza della nostra Valle e dall'altro esprimono con grande semplicità i sentimenti, le gioie, le passioni, la tenacia ed il coraggio, che da sempre caratterizzano la gente di montagna.

Sono certo che questa iniziativa è espressione del nuovo carattere assunto dal Coro Sass Maor durante questi anni e mi auguro che nel futuro esso possa continuare ad essere espressione vera della nostra Comunità, affermando sempre l'adesione a quegli autentici valori di cui è portavoce e messaggero internazionale.

Presidente del Comprensorio
MARCO DE PAOLI

 

 

I venticinque anni del Coro Sass Maor permettono di pubblicare questo libro. In queste pagine sono raccontate la storia del nostro Coro, le storie dei cori che lo hanno preceduto e delle persone che hanno diffuso per oltre mezzo secolo la passione per il canto popolare e della montagna a Primiero. La ricerca su cui è basato il lavoro è stata occasione per portare alla luce vicende e ricordi, che altrimenti sarebbero rimasti nelle menti dei protagonisti.

Questo libro è frutto (e non potevamo certo smentirci, noi che siamo capaci solo di cantare insieme) di un lavoro corale; molti sono stati quelli che hanno collaborato per la sua realizzazione: da alcuni ex coristi dell'attuale Sass Maor a quelli che ne fanno ancora parte ad appassionati del canto popolare ed amici del Coro. Il libro è composto da tre parti: cenni storici sulla coralità a Primiero; la storia del Coro Sass Maor; la pubblicazione di alcuni canti che in questi anni il Coro ha raccolto a Primiero, fatto armonizzare ed inserito nel suo repertorio. È proprio di quest'ultima parte che noi siamo più orgogliosi: da sola basterebbe a testimoniare il lavoro fatto in questi anni oltre ai concerti, le rassegne, le trasferte all'estero e i due dischi che sono per un coro le attività più evidenti.

Ringrazio chi ha dato una mano nel lavoro lento e meticoloso per la ricerca e la ricostruzione dei vecchi canti, le Casse Rurali di Primiero e di Mezzano che ci hanno sostenuto concretamente. Questa pubblicazione è dedicata alla memoria dei nostri amici Corrado Trotter, Giovanni Tomas e Luigi Bettega, che ci hanno preceduto nella passione per il canto e per la vita.

Presidente del Coro Sass Maor
MARCO BETTEGA



coro sul sass Maor
Sulla cima del Sass Maor

Attivitá del Coro